ASCOLTA RLB LIVE
Search
Il tombino vicino all'abitazione di via San Francesco di Sales

Da vent’anni sgorga fogna dal tombino e nessuno interviene: esposto in procura

Un gruppo di abitanti di via San Francesco di Sales a Corigliano, esasperati dopo vent’anni, inviano un esposto alle procure di Catanzaro e Castrovillari

 

Quindici denunce ed un esposto alle procure di della Repubblica di Catanzaro e Castrovillari, allegata per conoscenza al commissario prefettizio Domenico Bagnato – al quale avevano già scritto – non sono servite a risolvere un ormai annoso problema che attanaglia dei residenti di via San Francesco di Sales, a Corigliano, da circa vent’anni.

Dal 2004 ad oggi ogni qualvolta piove, dal tombino adiacente all’abitazione “eruttano” acque nere. Ed ora scrivono alle procure perché non sanno più a quale santo votarsi.

«Il grave problema – scrivono nell’esposto inviato alle procure – è che in via San Francesco di Sales, laddove la strada si interrompe perché chiusa da una rete che delimita un cantiere edile, a seguire agrumeti ed il congiungimento con contrada Santa Lucia, vi è un tombino  che alle prime gocce di pioggia “erutta fogna a cielo aperto” – scrivono testualmente i firmatari – ricoprendo tutto lo spazio adiacente. Ebbene, se inizialmente nel 2002 straripava a seguito di piogge torrenziali, da circa otto anni accade anche con piogge lievi. A seguito di nostre denunce e, quindi, di indagini da parte degli uffici di settore del Comune, fatte a singhiozzo e molto superficiali (con il pretesto di mancanza di disponibilità di fondi per indagini più appropriate), sembra che la rete fognaria a monte di giusto diametro, sia stata incanalata in una rete di diametro nettamente inferiore a partire dal pontino sottostante via Nazionale e, confluendo le acque bianche nelle acque nere, si ha lo straripamento».

I firmatari dell’esposto inviato alle procure di Castrovillari e Catanzaro specificano come questo ultimo passaggio sia una delle ipotesi poste «perché mai nulla è stato accertato realmente».

Le denunce presentate nel corso degli anni, a partire dal lontano 2004, spiegano «in maniera chiara ed inequivocabile, ciò che abbiamo denunciato – insistono – e risulta evidente che nessuna di esse ha avuto esito alcuno. È un problema grave e reale che ci affligge da decenni e denunciato da sempre agli organi di competenza (Comune in primis, Protezione Civile, ASL, Procura, Provincia) e spesso con pulizie fatte eseguire a nostre spese».

Ad oggi, specificano ancora, «nonostante l’avvento del Commissario prima, quale fulcro teoricamente neutrale nell’ambito dell’amministrazione comunale e la nascita della nuova città Corigliano-Rossano poi, nulla è stato fatto, tranne un recente stanziamento di fonti dedicati ma che ancora non utilizzato perché non riescono a trovare il” bandolo della matassa”».

Al danno, però, sembra vi sia anche la beffa perché per come scrivono e raccontano i presentatori dell’esposto denuncia, gli uffici comunali pare abbiano risposto così: «Ci hanno parlato di inesistenza di documentazione relativa alla progettazione di tutta la rete fognaria di riferimento, pertanto non riescono a capire come intervenire».

Un’affermazione gravissima, qualora fosse vera, che i firmatari rincarano rammentando come l’amministrazione prefettizia abbia risposto ad una sollecitazione solo per iscritto, impegnandosi, ma senza aver effettuato ad oggi alcun intervento.

L’esposto, infine, si conclude con tutta una serie di considerazioni, ovviamente immaginabili, sulle conseguenze ambientali e di carattere socio-sanitario che derivano da un problema che insiste ormai dagli inizi degli anni 2000. Dai problemi per la salute a luoghi insalubri dove si aggirano insetti e topi.

Si può vivere così?

lu. la.

 




Impostazioni sulla Privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?