ASCOLTA RLB LIVE
Search


Bancarotta fraudolenta da due milioni di euro, assolto imprenditore

L’uomo era stato condannato dal Tribunale di Castrovillari a tre anni e sei mesi di reclusione per aver fatto sparire il denaro guadagnato con la vendita di alcuni appartamenti

 

CARIATI (CS) – La Corte d’Appello di Catanzaro ha prosciolto l’imprenditore edile F.R., condannato in primo grado a 3 anni e 6 mesi di reclusione dal Tribunale collegiale di Castrovillari. Originario di Cariati, ma da tempo domiciliato a La Spezia, l’uomo era accusato di bancarotta fraudolenta aggravata in danno dei creditori. Secondo l’accusa, F.R., che rivestiva il ruolo di vertice nell’impresa, dopo l’apertura del fallimento avrebbe ceduto tutti i suoi beni provvedendo ad occultare gli ingenti guadagni e facendo in modo che i creditori non trovassero beni su cui soddisfare le proprie pretese. Nel momento in cui era intervenuta la Guardia di Finanza, in effetti, i conti dell’imprenditore risultavano essere tutti chiusi, nonostante avesse incassato i pagamenti derivanti dalla vendita di svariati appartamenti nel comune di La Spezia, titoli azionari e di credito; nessun bene aziendale, inoltre, risultava presente nella sede. Ad aggravare il tutto, la circostanza che l’uomo avesse distrutto parte delle scritture contabili cui sono tenuti gli imprenditori.

 

Nel corso del processo di primo grado erano stati sentiti tutti i creditori di F.R., i commercialisti interessati e il curatore fallimentare, i quali avevano riferito circa la condotta dell’imputato tesa a disperdere i propri beni non onorando, in tal modo, i debiti. La sentenza di primo grado, nel condannare l’imputato, aveva applicato allo stesso l’interdizione dai pubblici uffici e, visti i precedenti penali di cui risultava essere gravato, gli aveva finanche negato la concessione delle attenuanti generiche. Assunta la difesa dell’imprenditore, l’avvocato Raffaele Meles ha proposto appello sostenendo l’ingiustizia della sentenza di condanna e la non attenta valutazione, da parte del giudice di prime cure, di molti elementi tra cui l’assenza di dolo dell’imputato: non vi era la prova che le somme ed i beni distratti fossero riconducibili al disegno criminoso di frodare i creditori. La Corte D’Appello di Catanzaro, in accoglimento delle istanze difensive, ha prosciolto l’imputato, annullando la sentenza di primo grado.




Impostazioni sulla Privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?