ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sequestri Crosia: Legambiente chiede una soluzione definitiva

Sollecitiamo i cittadini e gli operatori turistici a denunciare e collaborare di più con le forze dell’ordine per scovare inquinatori e abusivi

 

CORIGLIANO-ROSSANO – Il lavoro dei Carabinieri Forestali è sempre prezioso per la lotta agli illeciti ambientali, ma chiediamo una svolta vera per superare le criticità emerse e dare risposte credibili sulla annosa questione della maladepurazione che interessa la Calabria.

Per Legambiente: «Oggi tocca allo Jonio cosentino, ma siamo sicuri che basta allargare la rete dei controlli per scovare altri illeciti e illegalità nella gestione della depurazione dei reflui fognari nella nostra Regione che, lo ricordiamo, è oggetto di una procedura di infrazione da parte della Commissione europea perché in 49 comuni calabresi non esiste un depuratore o un sistema di depurazione efficace».

Legambiente Calabria commenta la notizia delle tre persone denunciate, tra amministratori e tecnici comunali, per l’inquinamento del fiume Trionto a Crosia negli scorsi giorni e delle sei persone denunciate per la mala gestione di una condotta e un fosso che sfocia nel mare a Corigliano-Rossano per illeciti commessi tra il 2012 e il 2017.

«È necessario, però, che, oltre a intensificare i controlli, ci sia una maggiore collaborazione da parte di chi viene penalizzato nelle sue attività da questi illeciti ambientali. Per questa ragione sollecitiamo i cittadini e gli operatori turistici, solitamente penalizzati da questi illeciti, a denunciare e collaborare di più con le forze dell’ordine per scovare inquinatori e abusivi che commettono reati contro l’ambiente e penalizzano l’economia del territorio.

È molto grave quanto accaduto a Crosia per l’inquinamento del Fiume Trionto, poiché risulta inquinata l’area “Fiumara Trionto” dichiarata Sito di Interesse Comunitario (SIC), ma non meno grave è il sequestro del fosso consortile che ha sversato nel mare di Corigliano-Rossano i liquami fino al 2017. Siamo costernati da notizie come queste che confermano le denunce di Goletta Verde sull’inquinamento di parti importanti della costa jonica della provincia di Cosenza, e nel caso del Fiume Trionto, si conferma che i siti della rete Natura 2000, soprattutto quelli costieri e marini, sono senza nessuna tutela effettiva a parte la tutela a “chiacchiere».

Serve per Legambiente una importante azione di monitoraggio, anche per supportare il lavoro meritorio dei Carabinieri e delle Capitanerie di Porto, all’interno di una strategia di tutela della costa, magari da integrare con il lavoro svolto dall’Arpacal all’interno della Marine Strategy, per tutelare efficacemente il mare e la costa calabrese.

«Legambiente continuerà a tenere attiva l’attenzione sui diversi problemi legati alla mala depurazione, anche sulla base di quanto emerso dalle analisi di Goletta Verde che hanno purtroppo tutela del mare. I dati di Goletta Verde diffusi a luglio durante la conferenza stampa tenutasi a Corigliano-Rossano, avevano evidenziato la presenza di canali e foci che riversano a mare scarichi non depurati correttamente, e a tal proposito avevamo segnalato con preoccupazione i parametri oltre i limiti consentiti risultati dai prelievi effettuati. Occorre  però superare queste annose criticità per non pregiudicare ogni estate il lavoro e le aspettative di tanti operatori onesti, oltre a rovinare le vacanze a tanti turisti che ancora scelgono lo jonio cosentino per le loro vacanze, e dunque proponiamo alla prefettura di Cosenza, alla provincia di Cosenza e agli enti locali interessati, di rendere operativo un Tavolo di confronto e la istituzione di un Osservatorio civico sullo stato di salute e la tutela del mare per superare tutte le criticità emerse  e dare risposte concrete alle esigenze di tutela dell’ambiente e del territorio».




Impostazioni sulla Privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?